Mauro Valentini

Scrittore & Giornalista

In memoria di Maria Pilar e di quella nostra meglio gioventù caduta da quell’aereo

In memoria di Maria Pilar e di quella nostra meglio gioventù caduta da quell’aereo

Il nostro Paese più bello che muore su quel Boeing in Africa. Persone che dedicavano la vita alla ricerca e per gli altri. Il “Bel Paese”. Quello che non odia ma che ama. La nostra Italia migliore

Otto vittime, tutte dirette a Nairobi dove avrebbero partecipato alla conferenza sul clima organizzata dalle Nazioni unite.

La nostra migliore gioventù perduta per un difetto (forse) del software del 737.

Tra le vittime c’era Maria Pilar, romana, 30 anni da poco compiuti, con una voglia matta di vivere, viaggiare e soprattutto aiutare quei popoli in difficoltà, cercando di intraprendere una carriera diplomatica.

Maria Pilar si era laureata prima a “Roma Tre” per poi specializzarsi alla Luiss in Relazioni internazionali con 110 e lode.

Dopo un master di preparazione alla carriera diplomatica, ha lavorato per quasi quattro anni al World Food Programme dell’Onu. Era stata consulente anche per l’associazione di studio, ricerca e internazionalizzazione in Eurasia e Africa, e volontaria con il gruppo di Medici Senza Frontiere.
Nel suo profilo Facebook foto allegre e spensierate, un sorriso spiazzante e sincero. Nessuna autocelebrazione per quello che faceva, traspare l’idea di una ragazza che per natura faceva del bene e che aveva un sogno: un mondo migliore.

15697597_10210582250527759_2486242253879996924_n-300x126 In memoria di Maria Pilar e di quella nostra meglio gioventù caduta da quell’aereo

Una sua foto pubblicata su Facebook

Aveva dedicato la sua vita a questo scopo e proprio in quella terra è morta, cadendo da un aereo impazzito. Perduta per un destino incomprensibile. E più pazzo di quell’aereo maledetto.

Il mio dolore e il mio pensiero alla sua famiglia e alle altre famiglie che piangono questi eroi silenziosi. E veri.

Mauro Valentini

53830227_590077701460660_8424911159529832448_n-300x300 In memoria di Maria Pilar e di quella nostra meglio gioventù caduta da quell’aereo

Ecco il comunicato ufficiale della WORLD FOOD PROGRAMME, l’organizzazione con cui collaborava Maria Pilar insieme alle altre giovani vite perdute.

dichiarazione del direttore esecutivo del world food programme – David Beasley

(Letto 259 volte, 1 visite oggi)

4 commenti

Francesco Scritto il4:15 pm - Marzo 11, 2019

Ciao Mauro, belle parole e hai centrato in pieno il punto. Si tratta di persone che fanno del bene nel loro piccolo e spontaneamente, e che sicuramente sono stati sacrificate per errori informatici ingiustificabili considerando l’era in cui viviamo.

Flaminia Scritto il12:32 pm - Marzo 12, 2019

Grazie per scrivere di mia sorella.

Flaminia

    Mauro Valentini Scritto il12:53 pm - Marzo 12, 2019

    Grazie a te Flaminia. Grazie anche di questo commento. Un piccolo contributo il mio a una ragazza che è diventata la sorella di tutta Italia. Condoglianze

    salvatore Scritto il11:57 pm - Marzo 14, 2019

    Ciao Flaminia, scusami se ti disturbo, sono un ragazzo di Palermo. Sono profondamente turbato per quello che è accaduto e mi stringo al dolore vostro e di tutte le famiglie che avevano i propri cari a bordo di quell’aereo.