Mauro Valentini

Scrittore & Giornalista

La cena degli dei – Marino Bartoletti ci invita nell’Olimpo

La cena degli dei – Marino Bartoletti ci invita nell’Olimpo

Una favola dolce e colta, una lettura che commuove narrando di eroi senza tempo, tutti attorno a un tavolo in Paradiso

Chi se non Marino Bartoletti, testimone appassionato di mezzo secolo di sport e cultura in Italia, avrebbe potuto organizzare una cena così?
Chi se non lui, avrebbe potuto ideare un incontro piacevole e goliardico tra miti e campioni che prima di tutto facesse ordine nelle leggende di questie autentiche leggendedel secolo passato, scelte con il criterio del cuore, non solo per meriti quindi ma anche e soprattutto per amore.

Questa è “La cena degli Dei” (Gallucci editore) un libro scritto da Bartoletti che per l’occasione, lasciando la narrazione in prima persona, con la riconosciuta umiltà di chi tutto conosce (e nulla ostenta) di questo mondo fatto di arti e sport, consegna idealmente al “Grande Vecchio” Enzo Ferrari l’onere e l’onore di una rimpatriata di anime forti e belle, per una cena in Paradiso che metterà seduti a banchetto e  in conversazione, alcuni personaggi che ognuno di noi avrebbe voluto avere anche solo una volta come commensali.

«Sembrava che gli ospiti, anche quelli che si erano incontrati da pochi minuti, si conoscessero da sempre. Sic accanto a Marco e ad Ayrton pareva un bimbo affamato di favole. […] E Tazio che chiedeva a Lucio se veramente avesse cantato un intero disco chiamato Automobili; e Luciano che ripercorreva con Lady D le serate passate insieme nel nome della solidarietà; e il commendatore che faceva il galante con la divina Maria, chiedendole della sua Norma e della sua Violetta…»

Pavarotti, Lucio Dalla, Lady D, Simoncelli, Pantani, Nuvolari, Francesco Baracca, Maria Callas e Ayrton Senna… ve li immaginate a cena tutti insieme? Beh, Marino Bartoletti non solo li ha immaginati, ma ce li ha pure raccontati con grande dolcezza e simpatia, presentandoci con questo escamotage geniale e narrativo, anche aspetti poco noti e taciuti, debolezze e passioni di queste donne e questi uomini che hanno scritto la storia del secolo con i loro pensieri, le loro parole e soprattutto con le loro gesta.

Un romanzo che si legge come una favola, con lo stesso animo puro e incantato dall’incanto che ognuno di noi cela dentro nel ricordo di questi eroi, di questi Dei appunto. Un libro dolce e tanto ricco di cultura e di aneddotica, che davvero riempie il cuore.

Un libro, quello di Marino, che andrebbe letto ad alta voce in famiglia davanti al camino o in cucina dopo cena, pieno di parole che legano magicamente generazioni e passioni. Un libro in una parola: imperdibile.

Mauro Valentini

(Letto 429 volte, 1 visite oggi)

Lascia un commento