Mauro Valentini

Scrittore & Giornalista

Ritroviamo Tindaro Bisazza

Ritroviamo Tindaro Bisazza

Ricevo da Agata Bisazza, sorella dello scomparso Tindaro Bisazza, questo appello che volentieri pubblico nell’anniversario della scomparsa.

Il giorno 8 aprile 2013, mio fratello Tindaro era da soli quattro giorni ospite in una struttura riabilitativa, Villa Bianca a Castanea delle Furie, una frazione di Messina, per i suoi problemi di salute.
Alle 4 del mattino esce dalla finestra del bagno e va in un bar della zona dove gli viene offerta la colazione, da quel momento è sparito nel nulla. Nessuno ha visto nulla.

Tanti sono stati gli appelli fatti dalla trasmissione di “Chi l’ha visto?” nelle tv locali, nei giornali s locali, sul Settimanale Giallo, su Cronaca Vera ecc …foto affissi direttamente da me in Sicilia e fino a Foggia, approfittando dei viaggi organizzati per affiggere foto di mio fratello ovunque andassi.
Solo qualche segnalazione che non ha avuto alcun riscontro. La mia paura  è che non continuino a cercalo, che è stato dimenticato in un fascicolo chiuso e messo da parte. Già dall’inizio le ricerche sono andate a rilento perché è stato catalogato, se così si può dire, “allontanamento volontario”, senza tenere conto delle sue condizioni di salute.

Le ricerche sono iniziate dopo circa tre mesi, a seguito del mio incontro con il magistrato del tribunale di Messina a cui è stato assegnato il caso. Sin dall’inizio ho richiesto più volte che venisse fatta una ricerca con i cani anche quelli molecolari, non è mai stata fatta. Mi sono ritrovata da sola a lottare perché mio fratello venisse ritrovato, andando anche alla stazione ferroviaria di Messina per vedere se potesse essere fra quelle persone che dormono sulle banchine. Fino a questo momento non ho avuto più sue notizie. La mia paura è che sia caduto in qualche burrone e che nessuno ha potuto aiutarlo, in quanto quella è una zona boschiva.

Chi ha visto mio fratello, chi ha avuto notizie anche riportate si può rivolgere a me personalmente scrivendomi alla mia email: [email protected] o alla trasmissione Chi l’ha visto? Chiamando il numero 068262 oppure alle forze dell’ordine.

Aiutatemi a trovare mio fratello.

Agata Bisazza

(Letto 168 volte, 1 visite oggi)

Lascia un commento